Crema di nocciole fatta in casa

written by Jana 16 febbraio 2016

Crema di nocciole fatta in casa

Avete mai pensato di preparare in casa la classica crema alle nocciole? Dai, quella che si spalma a tonnellate sul pane e che fa la gioia dei bambini a merenda! So che in molti di voi staranno pensando alla più celebre delle creme spalmabili, ma se vogliamo un prodotto genuino e altrettanto delizioso, il fai da te è sempre la scelta migliore!

La vostra Jana, ha pensato ed ideato per voi questa ricetta semplicissima ma dal risultato garantito. Dopo mille tentativi, penso di aver raggiunto il perfetto equilibrio tra gli ingredienti.

Provare per credere…ci impiegherete meno a farla sparire che a prepararla (che è tutto dire perché ci vuole davvero pochissimo!)

crema di nocciole

Allora, ecco cosa ci serve:

-100gr di nocciole intere;
-100gr di zucchero ( io di solito preferisco quello di canna ma è una questione di gusti);
-25gr di cacao amaro in polvere;
-100gr di cioccolato al latte (una classica tavoletta).

Procedimento:

Mettete nel mixer le nocciole intere ed iniziate a tritarle. Premetto che questo è il passaggio fondamentale della ricetta e da questo dipende la buona riuscita della nostra crema. Dovrete infatti continuare a tritare finché le nocciole non inizieranno a rilasciare olio e a diventare crema. Quest’operazione potrebbe richiedere anche una decina di minuti, in base alla potenza del vostro mixer. Non demordete! All’inzio sembra impossibile, ma vi assicuro che continuando a tritare prima o poi la magia avviene!

Ottenuta la nostra crema aggiungiamo a più riprese lo zucchero e continuiamo a mescolare.
Altro appunto: così facendo la vostra crema sarà granulosa al palato, ed è una particolarità che io adoro! Se invece dovesse darvi fastidio, potrete tranquillamente risolvere utilizzando dello zucchero a velo.
Continuate a mescolare aggiungendo anche i 25gr di cacao.

Infine, sciogliete la tavoletta di cioccolato e aggiungete alla crema mescolando delicatamente. L’ultimo appunto: dalla tavoletta che sceglierete, dipenderà naturalmente la qualità della vostra nocciolata, quindi, prima di acquistarne una qualsiasi io vi consiglio di dare una bella lettura anche alla composizione di quest’ultima!
Il gioco è fatto! Provare per credere!

Se infine siete pigri, ma proprio pigrissimi (non vale che non sappiate cucinare perché è una ricetta così facile che potrebbe prepararla un bambino) e non volete neanche provarci,
la vostra Jana ha piacevolmente testato degli ottimi prodotti in alternativa alla classica crema di nocciole e facilmente reperibili sul mercato. Ho provato veramente di tutto, ma qui voglio consigliarvi le tre creme che mi hanno soddisfatta maggiormente e che consiglio vivamente di assaggiare:

-Teo&Bia, crema alla nocciola:

Questa è sicuramente la crema più simile in assoluto a quella della ricetta che vi ho proposto, e infatti non ha la classica consistenza di una crema spalmabile ma è molto più liquida. Solo tre ingredienti, ci credereste? Nocciole, zucchero di canna e cacao, assolutamente biologica, senza latte e senza glutine, quindi perfetta anche per gli intolleranti. Difficile trovare in commercio prodotti di pari qualità! Il prezzo è effettivamente molto alto (circa 9euro per 200gr) ma non possiamo dire che non sia giustificato: soldi veramente ben spesi se teniamo alla qualità prima di tutto.

20000109_172016

-Baratti&Milano, crema spalmabile alle nocciole “tonde e gentili”

Questa crema, riguardo la consistenza, è molto simile alla classica Nutella. Poi, sentire la nocciola, in una crema di nocciole, direi che è fondamentale e in questa crema il sapore predominante è proprio questo vista l’elevata percentuale di tale ingrediente (più del 45%). Gli altri ingredienti in ordine sono: zucchero, cacao magro, latte scremato in polvere, burro di cacao, lecitina di soia ed estratto naturale di bacche di vaniglia. Senza grassi aggiunti e senza glutine. Ad un prezzo abbastanza accessibile, ovvero circa 3,50 per 200gr.

20000109_172818

-Venchi, spalmabile di cioccolato al latte e nocciole

Ed ecco la crema spalmabile che più delle altre vi consiglio! Piuttosto compatta, decisamente meno cremosa delle altre due. La caratteristica che si nota all’istante è la presenza dell’olio d’oliva. Sì, olio d’oliva! Niente palma, cocco, colza e nemmeno girasole. Proprio olio d’oliva! Inutile dire che questo dettaglio le da una marcia in più rispetto a tante altre in commercio. Al palato è più chiaro il sapore del cioccolato (38,8%) rispetto alle nocciole che in realtà sono solo il 18,5% MA stiamo parlando di nocciole piemontesi I.G.P. , dunque di elevatissima qualità.

Poi diciamo la verità, vi sto parlando di questa crema certamente perché tra le mie preferite ma anche per spendere due parole sulla sua versione “bianca” che è davvero la crema spalmabile che preferisco in assoluto: la “Spalmabile di cioccolato bianco e nocciole“. C’è pochissimo da dire: 50% cioccolato bianco,30% nocciole piemontesi I.G.P., 20% olio d’oliva. Penso questo basti e avanzi. Io ne vado letteralmente matta e non posso che consigliarvi vivamente di provarla! Accostamento non classico ma azzeccatissimo, a mio parere.

20000101_190444

 

Potrebbero interessarti anche

8 comments

Antonio Bonansinga 15 marzo 2016 at 20:40

Buonissima! Non vedo l’ora di provarla!

Reply
Jana 21 marzo 2016 at 6:09

Allora aspetto un responso 🙂

Reply
delia 15 marzo 2016 at 20:48

Certo che solo a leggere gli ingredienti viene l’acquolina in bocca….

Reply
Enzo 24 marzo 2016 at 18:19

…domanda, ma se volessi fare una quantità “industriale” di Nutella casalinga,quale conservante posso usare? Se faccio la proporzione che dai tu mi basta per una fetta di pane, ecco perché ambirei a produrne di più…grazie 😉

Reply
Jana 29 marzo 2016 at 6:34

Salve, Enzo! Purtroppo mi cogli alla sprovvista. Cercando di proporre una ricetta il più genuina possibile non mi è neanche passato per la testa di poterci mettere un conservante, anche perchè, è vero che ho dato le proporzioni per 100gr di nocciole, ma io di solito ne faccio il triplo e a casa mia sparisce comunque nel giro di due giorni! Non ho mai pensato a farne una quantità che possa durare nel tempo, ma è una ricetta talmente veloce che puoi prepararla quando ne hai voglia 😉 Poi, non vorrei azzardarmi a dire sciocchezze, ma credo che visti gli ingredienti poco deperibili, anche se punti a farne una grossa quantità dovrebbe conservarsi bene! Saluti!

Reply
annamaria b. 2 aprile 2016 at 19:58

Io ho provato a farla:buonissima!

Reply
Vera 7 aprile 2016 at 17:29

Ho personalmente provato questa ricetta sia con lo zucchero normale che quello a velo. Entrambe erano buone ma devo dire che la granulosità dello zucchero gli dà quel gustoso schricchiolio in più. 🙂 Tutt’altro livello rispetto alla Nutella del supermercato.

Reply
Marina 29 aprile 2016 at 15:19

Quando lavori come baby sitter il tempo non ti basta mai e devi costantemente cercare nuovi stimoli per non cadere nella monotonia del nulla.
Tutte queste ricette cosi semplici e genuine devo dire che non fanno altro che dare idee grandiose per cucinare insieme e divertirsi!
Non vedo l’ora di poter provarla con loro, già mi immagino la faccia soddisfatta e tutta sporca delle bimbe!
Come farei senza di te, mia cara Jana, nessuno lo sa!
Complimenti per il blog: meraviglioso!

Reply

Leave a Comment