A Panda piace…fare colazione. O forse no

written by Jana 11 dicembre 2016

La colazione del fumettista: Giacomo Bevilacqua

Vi siete mai domandati come fa colazione un fumettista? Io sì. E per soddisfare la mia curiosità, l’ho domandato niente di meno che a Giacomo Bevilacqua, fumettista a 360°, autore di A Panda piace, Il suono del mondo a memoria, Metamorphosis e persino di un Dylan Dog di futura pubblicazione.

A Panda piace…fare colazione! O forse no…

Devo ammettere che il rapporto di Giacomo Bevilacqua con la colazione, va proprio contro la filosofia di Colazione da Jana; e infatti, niente colazioni in pasticceria, niente caffè con gli amici (anzi, niente caffè a basta)…e per giunta confessa che quando arriva la colazione in hotel, lascia volentieri la sua metà alla compagna Flavia (e beata lei, dico io).

In ogni caso, il mondo è bello perché è vario, non vi pare?

Il problema delle intolleranze alimentari

In realtà questo rapporto “burrascoso” con colazione e pause dolci, non è casuale; infatti, solo qualche anno fa, Giacomo ha scoperto di essere intollerante al lattosio, cosa che in passato sembra avergli creato non pochi problemi. 

Ad esempio, mi racconta che da piccolo la madre, ogni giorno per colazione preparava un bel tazzone di latte con orzo da fargli ingurgitare. E puntualmente, com’è normale per un intollerante, erano dolori. Naturalmente, ogni tentativo di spiegare che fosse proprio quel tipo di colazione a farlo stare male, è stato vano. In fondo, siamo cresciuti con la convinzione che il latte sia fondamentale per i bambini e per il loro regolare sviluppo; quale madre, vent’anni fa avrebbe smesso di proporlo ad un figlio per colazione in nome di un intolleranza?

La merenda…dell’intollerante

Ed ecco perché, quando arriva l’ora della merenda, Giacomo tira fuori dal suo zaino…un bel pacchetto di Pavesini! Questi infatti, essendo privi di latte o burro rappresentano uno spuntino ideale per gli intolleranti al lattosio. 

Allo stesso tempo, però, ho pensato che non è giusto che chi è intollerante si privi di alcuni dolci piaceri e resti vincolato alle poche scelte in commercio; per questo, ho deciso di inaugurare la rubrica “Colazione e intolleranze”. Lo scopo sarà quello di inserire consigli e ricette ad hoc per dare anche agli intolleranti, la possibilità di concedersiuna pausa dolce e gustare qualche prelibatezza.

A questo proposito, ho improvvisato un plumcake con banane e frutti di bosco, 

col quale ho tentato di avvelenare Giacomo prima della partenza

ma che al momento vi risparmio, perché la ricetta va DECISAMENTE migliorata.

 Vi basti sapere che i buoni propositi ci sono e che presto troverete tanti contenuti dedicati!

Ad ogni modo, nonostante tutte le “privazioni” del caso, Giacomo mi confessa di avere un debole per lo sciroppo d’acero; e guardate un po’, adora inondarne i pancakes, che preparara rigorosamente in casa semplicemente sostituendo il latte con l’acqua. Questo sì che è una bella idea per gli intolleranti al lattosio!

A Panda piace

Vignetta tratta da “A Panda piace presenta: Ansia la mia migliore amica”, di Giacomo Bevilacqua, Panini Comics, 2016.

Comunque sia, che siate intolleranti o meno

ecco due splendidi consigli di lettura da colazione (ma anche pranzo, cena e quello che volete):

Il primo è: “Il suono del mondo a memoria” di Giacomo Bevilacqua, edito da Bao Publishing. Con i suoi meravigliosi colori e l’atmosfera da fiaba moderna, è una lettura perfetta appena svegli mentre sorseggiamo il nostro caffè; è la dolcissima storia di Sam, ambientata nella Grande Mela, che scalderà i vostri cuori e vi commuoverà. La mattina abbiamo tutti un po’ bisogno di una coccola, è vero?

 Se invece volete partire belli carichi e magari con qualche risata (che di mattina ci vuole sempre!), vi consiglio di leggere “A Panda piace presenta: Ansia la mia migliore amica“.  In questa graphic novel il personaggio di Giacomo Bevilacqua, Panda, alle prese con una fantastica avventura in compagnia di Ansia, inizialmente vista come un peso ma alla fine dei conti, grande alleata. Una storia che fa riflettere ma in maniera assolutamente ironica e divertente. L’h0 adorato!

E voi? Avete già letto qualche opera di Giacomo Bevilacqua

Se non lo avete ancora fatto, seguite i miei consigli e scrivetemi i vostri pareri; come sempre, sarò ben felice di confrontarmi con voi.

Buona giornata e buona colazione, amici miei!

 

 

 

Potrebbero interessarti anche

Leave a Comment